I vini

Il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOP

Frutto della vite selvatica, addomesticata nel corso dei secoli, è indubbio che il Lambrusco abbia meritatamente guadagnato un posto d’onore tra mercati nazionali e internazionali di tutto il mondo. Grazie all’opera di tanti produttori, questo vino è stato in grado di ottenere già nel 1970 la menzione DOC (Denominazione di Origine Controllata), tramutatasi poi recentemente in DOP (Denominazione di Origine Protetta).

Delle tre tipologie Lambrusco di Sorbara DOC, Lambrusco Salamino Santa Croce DOC e Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC,  quest’ultimo è quello con il corpo più pieno e consistente. Piacevolmente frizzante, questo vino si presenta con un bel colore rosso porpora intenso, riflessi violacei e spuma persistente. Al gusto risulta  sapido, armonico, gradevolmente vinoso, di equilibrata acidità, leggermente fruttato, e con un piacevole retrogusto amarognolo.

La tipologia  secco si abbina perfettamente ai primi piatti con sughi di carne, paste al forno, arrosti, salumi, formaggi e più in generale con tutti i primi tipici della cucina emiliana. La tipologia amabile ha un profumo intenso, marcatamente fruttato, vinoso, fragrante e si sposa alla perfezione con la pasticceria secca e i dolci tipici di Modena.