Caricamento...

Calzagatti

Sono un piatto povero tipico della cucina modenese costituito da piccoli tocchi di polenta e fagioli, generalmente fritti. Un tempo i contadini li preparavano la sera e al mattino li friggevano o li arrostivano sulle braci. Il bello di questo piatto è che si può mangiare sia dolce, abbinandolo a marmellata di prugne o con lo zucchero, che salato, con cipolla o insalata di pomodori. I calzagatti si possono mangiare anche senza essere fritti, semplicemente freddi e tagliati a pezzi. In questo caso vanno comunque lasciati riposare per qualche ora affinché si raffreddino e si compattino.

Ingredienti: 400 gr. di farina da polenta, 300 gr. di fagioli borlotti secchi, 300 gr. di pomodori pelati, pancetta o lardo q.b., 1/2 cipolla bianca, 2 noci di burro, sale e pepe.

La preparazione della ricetta prevede tradizionalmente i fagioli freschi, ma se si utilizzano secchi allora occorre ricordare di metterli a bagno la sera prima di cucinarli in almeno un litro e mezzo di acqua. Dopo averli lasciati ammollo per il tempo dovuto, lessare i fagioli in abbondante acqua salata e in un tegame di coccio, preparare un soffritto con un fondo di burro, mezza cipolla e lardo o pancetta tagliati a dadini in buona quantità. Fare soffriggere per il tempo necessario,quindi moderare la fiamma ed aggiungere i pomodori pelati. Dopo una decina di minuti unire anche i fagioli scolati conservando però tutta l'acqua di cottura. Coprire con un coperchio e proseguire la cottura per una buona mezz’ora. Con l'acqua di cottura dei fagioli preparare una semplice polenta, mescolando in continuazione per 30 minuti; quando sarà quasi pronta, aggiungere la salsa con i fagioli e proseguire la cottura per altri 15 minuti a fuoco moderato. Far raffreddare la polenta, tagliarla a strisce sottili e friggerle per ottenere una maggiore doratura e croccantezza.

 

Seguiteci

Iscriviti alla nostra newsletter